FULMOON PROJECT

IL RITORNO DI FULLMOON

 

Agli inizi degli anni 90 potevi andare in edicola e potevi scegliere il tuo fumetto horror preferito.

Tutto questo grazie soprattutto al successo di Dylan Dog e di Splatter e Mostri della Acme.

Tra i tanti fumetti che scomparsero dopo pochi numeri c’era questo Fullmoon Project edito dalla casa editrice milanese ”Eden – Center TV”.

Il primo numero uscì nel settembre 1991 e durò appena 7 numeri (tutti autoconclusivi).
La serie venne ideata e realizzata da un gruppo di giovani autori bresciani (Davide Longoni, Giancarlo Olivares, Mario Rossi, Gigi Simeoni, Stefano Vietti, Marco Febbrari e Fabio Pezzi).
L’ossatura principale era costituita da racconti horror-fantasy, imperniati attorno a trame poliziesche: le indagini venivano condotte da una coppia di agenti, spesso in contrasto tra loro, appartenenti ad uno speciale reparto dell’FBI con sede a San Francisco che si occupava di casi insoliti ed inspiegabili.

La medesima formula fu sviluppata a partire dal 1994 da Chris Carter per la nota serie televisiva X-files.

La serie cessò inaspettatamente con il settimo numero, con un finale drammatico non inizialmente previsto e lasciato in qualche modo “aperto” ad eventuali future riprese.

Alcuni mesi dopo la casa editrice pubblicò delle raccolte mensili con i volumi invenduti, contenenti due albi ognuna, con titolo Il ritorno di Full Moon.

 

Numeri della serie
1      Luna piena (Davide Longoni e Giancarlo Olivares, settembre 1991)
2     Finestra sull’inferno (Davide Longoni e Fabio Pezzi, ottobre 1991)
3     Bambole (Davide Longoni e Majo, novembre 1991)
4     Nel nero (Marco Febbrari e Gigi Simeoni, gennaio 1992)
5     Sotto il ponte di Angloulême (Stefano Vietti, Majo, Giancarlo Olivares, febbraio 1992)
6     Lo specchio di Shaolin (Stefano Vietti, Giancarlo Olivares, Massussi, marzo 1992)
7     La razza della notte (Davide Longoni, Marco Febbrari e Gigi Simeoni, aprile 1992)